Come creare risonanza con i Fiori di Bach-Sonia Cabiaglia Naturopata

Che cos’è il principio di risonanza secondo la fisica?

A cura di Sonia Cabiaglia Naturopata

sonia cabiaglia naturopata.jpgr

Chi è Sonia Cabiaglia Naturopata

E’ un processo che facilita il trasferimento di energia tra due sistemi vibratori – il sistema sorgente e il sistema risonatore, che oscillano con una frequenza di vibrazione uguale o vicina. questo processo crea un aumento dell’ampiezza delle vibrazioni del sistema risonatore, quando il risonatore ha una frequenza di vibrazione perfettamente uguale al sistema sorgente l’ampiezza delle sue vibrazioni aumenta considerevolmente verso un valore massimo caratteristico.

come agiscono i fiori?

le essenze floreali agiscono in base a questo principio e sono infatti dette rimedi “vibrazionali”, hanno effetto non tanto in base alla loro composizione chimica, ma come modulatori di frequenze d’onda, per cui due oggetti, apparentemente indipendenti – un rimedio vibrazionale e un essere umano, possono entrare in interazione. quindi essendo l’uomo un essere composto di materia, che in realtà è energia in movimento – vibrazione, ma che appare in forma solidificata, come corpo fisico, può entrare in risonanza con un rimedio vibrazionale che agisce non solo sulla parte fisica ma anche sulla sua psiche. l’acqua in cui è diluita l’essenza mette in risonanza la vibrazione del fiore con la vibrazione del campo energetico del soggetto. la vibrazione dell’essenza, essendo di qualità armonica più elevata, riequilibra la vibrazione disarmonica della persona, amplificando il suo effetto benefico nel campo energetico dell’individuo.

sonia cabiaglia naturopata.jpgeeee

secondo Bach i fiori da lui scelti sono in grado di aprire i canali di comunicazione tra il corpo e l’Io superiore. è necessario però attraverso un test kinesiologico, un colloquio e l’osservazione dell’individuo, tradurre i sintomi psichici o fisici in un linguaggio floreale in modo che il principio di risonanza sia messo in atto. nella preparazione della miscela è importante che ci sia una sinergia, essendo vibrazioni, bisogna pensare come ad un accordo composto da più note in una miscela armoniosa, per evitare che un’essenza possa ridurre l’effetto di un’altra.

Sonia Cabiaglia Naturopata

Info trattamenti, consulenze naturopatiche

soniacabiaglia@hotmail.com

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *