DETOX post vacanze natalizie

Eccoci nel classico momento post vacanza, dove tra cenoni di Natale e Capodanno, brindisi con gli amici e cene “perchè siamo in vacanza” si arriva all’inizio dell’anno super appesantiti, e anzichè avere la voglia di mettere obiettivi per iniziare l’anno nuovo con la giusta energia di rinnovamento, spesso ci si sente, ingolfati, affaticati e a volte anche un tantino depressi pensando al nuovo inizio e alla ripresa della routine. Questo è il momento in cui io divento la regina delle verdure e la principessa del senza glutine e senza pietà inizio a eliminare dalla mia dieta tutto ciò che può contribuire ad aumentare quella sensazione di muco = tossine che già sto cercando di eliminare. Ecco qui alcuni consigli tra rimedi, alimenti e abitudini che possono esservi utili:

  1. Incrementare o riprendere seriamente l’attività fisica, sembra scontato dirlo, ma è il primo modo di cui disponiamo per riossigenare il corpo e riattivare il metabolismo, consigliata a tutte le età, a seconda della propria costituzione. Sarebbe meglio al risveglio, come consigliano gli indiani nel Dinacharia, tanto da iniziare a sudare un pochino. Vanno bene i classici saluti al sole dello yoga: Suryanamaskar 1 e 2, ma anche i 5 tibetani, ma per chi è più allenato o più dedicare più tempo, perfetto lo yoga dinamico, (in questo periodo periodo sto facendo il bikram quello a 40 gradi) o anche la corsa o il tanto rinomato calestenic… Insomma qualsiasi cosa da fare 2 o 3 volte settimana per riprendere energia e forza.
  2. Iniziare una dieta in cui non vengono ingeriti per almeno 6/7 giorni cibi che aumentano il “muco” quindi i classici latticini, farine raffinate, zuccheri e lieviti (tra i lieviti è compreso anche tutto ciò che è  Privilegiare le zuppe, i cereali in chicco, i legumi, le radici, le verdure tipiche dell’inverno, meglio se cotte come i broccoli, le cime di rapa, il cicorino, la zucca… tutti alimenti che ci portano l’energia delle terra. Visto che siamo in pieno inverno attenzione ai cibi di “natura” fredda, come i cibi tropicali e anche il crudo che deve essere bilanciato per il suo effetto raffreddante, allunghiamo le cotture dei cibi. Aiutiamoci con i condimenti fermentati come il miso o il tamari e scegliamo sale di buona qualità come il sale marino integrale e le alghe, in particolare la Kombu è utile in questo periodo.
  3. Tra i rimedi è il magico momento dei depurativi di fegato e intestino e qui davvero se ne trovano per tutti i gusti. A me piacciono molto i prodotti ayurvedi ci a base di Triphala, il classico composto di tre piante Bibithaki, Haritaki e Amalaki che depura tutti gli organi emuntori, ha effetto drenanate e promette risultati ringiovanenti di cellule e tessuti eliminando tutte le scorie metaboliche. Ma vanno benissimo anche i classici composti a base di Cardo Mariano, Boldo, Tarassaco, Carciofo, come per pulire e sostenere il fegato, il nostro filtro, l’organo che più di altri necessita di sostegno, le si trovano in forma di sciroppi o anche gocce. A volte è necessario anche pulire meglio l’intestino, uno strumento super valido è Enterosgel della Guna, un gel a base di silicio, che una volta ingerito, arriva nel lume intestinale,dove forma una peculiare struttura a rete tridimensionale in grado di catturare selettivamente sostanze tossiche di diversa natura rimuovendole dall’intestino, si prende diluito in acqua ed è buon consiglio bere parecchia acqua, nel periodo in cui si assume, per evitare che faccia il classico effetto tappo. Nel caso ci siano anche gonfiori addominali, da cattiva digestione o malassorbimento, questi rimedi possono essere accompagnati da dei buoni fermenti.

A volte anche i semplici rimedi vibrazionali come i fiori di bach o gli oli essenziali, possono essere anche molto efficaci, soprattutto se accompagnati da terapie olistiche studiate appositamente sulla persona. In particolare Crab Apple è il fiore di depurazione per eccellenza, buona pratica è metterne 4 gocce in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente e sorseggiarlo con calma, subito dopo i pasti. Spero che questi consigli vi siano stati utili, importante ricordare che siamo tutti diversi, ognuno reagisce nel suo modo a tutto ciò che vive così come a tutto ciò che ingerisce, quindi non è possibile, se parliamo di rimedi naturali, stilare un protocollo che vada bene per tutti, è sempre necessario valutare cosa sta succedendo a ogni persona, caso per caso.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *