Eventi

Share
Mag
22
Mer
2019
Come si realizza l’abbondanza – Transurfing @ Libreria esoterica
Mag 22@19:00–21:00

A cura di Luca Nali

Facciamo una scommessa…

Scommettiamo che se metterete in pratica questi piccoli segreti vedrete migliorare la vostra situazione economica?

Chi sono io per dirlo? Semplice, l’ho sperimentato con la mia vita.

Sarò più preciso, mi chiamo Luca Nali e per circa 10 anni ho lavorato come funzionario di recupero crediti per un’importante agenzia a livello nazionale.

Nel corso della mia carriera ho conosciuto molte persone così da farmi un identikit piuttosto chiaro del “povero di professione.”

 

Tutte queste persone avevano un denominatore comune e la cosa che più mi ha impressionato è che avrebbero fatto di tutto tranne che sganciarsi da quel ruolo nonostante gli stesse rovinando la vita.

Del resto anch’io ci ero passato e sapevo perfettamente cosa si prova quando il tormento dei debiti trasforma la tua vita in un castigo continuo.

 

 

Anni fa avevo un locale nella mia città di provenienza, una piccola cittadina  in Toscana affacciata su di un mare meraviglioso. Decido di diventare un imprenditore e con il mio Pub incomincio ad avere da prima un timido successo, poi ho iniziato a vedere quello che si dice “i soldi veri”. Anni di grande disponibilità economica ma poi come spesso accade a chi è “povero dentro” ho iniziato a trascurare quindi a vedere il mio locale sempre più in difficoltà.

insomma alla fine mi sono ritrovato con 180.000 € di debiti e senza avere la minima idea di come fare a pagarli.

Questo è stato il mio corso di laurea dove ho compreso cosa è necessario imparare e come è determinante essere per vivere una vita in abbondanza.

In questa serata parlerò di questi argomenti così che alla fine potrete avere tutti gli strumenti per iniziare una nuova vita. Ovviamente vi metterò a disposizione anche degli esercizi pratici perché senza allenamento non si vincono gare.

 

 

Perché non tutti sono in abbondanza

Descriverò tutti quei tratti che determinano uno stato di scarsa abbondanza in maniera da offrire un nuovo spunto di riflessione su noi stessi e mirare ad estinguere questo ruolo.

Il senso di colpa e come gestirlo

Praticheremo esercizi e  e vi svelerò dei trucchi per non sentirsi più colpevoli e iniziare a vivere in libertà.

Che tipologia sono?

Ci sono due caratteristiche principali che caratterizzano la persona in difficoltà economica: Quella a cui non entra denaro e quella che nonostante abbia numerose entrate finisce sempre per avere maggiori uscite.Comprendere a quale categoria apparteniamo è fondamentale per iniziare il lavoro su se stessi.

Esercizio pratico per l’abbondanza

Esistono molti esercizi per migliorare la propria potenzialità economica, in questa serata vi mostrerò quelli che sono stati più efficaci per me.

Non è importante il nostro passato, ma il nostro futuro.

Spesso ci etichettiamo in conseguenza del nostro passato fissandoci cosi in ruoli che a quel punto diventano stabili. Il segreto invece è nel caratterizzarsi nel nostro futuro.

L’energia va dove si concentra l’attenzione.

Impareremo come direzionare la nostra energia puntando verso ciò che si desidera e non verso ciò che detestiamo.

Il panico e la sofferenza.

Questo argomento lo tratterò per ultimo così che rimanga impresso. Per realizzare l’abbondanza è necessario avere un animo leggero per questo faremo un esercizio che ci permetterà di migliorare notevolmente la nostra condizione emotiva.

 

 

Biglietto di ingresso 20,00€

che saranno scontate dal costo dell’iscrizione al corso di

Transurfing 8/9 giugno 2019

 

 

Guarda anche il corso di Transurfing

8/9 maggio 2019

 

Evento riservato ai soci

Associazione culturale anima eventi

 

 

 

 

 

Share
Ott
16
Mer
2019
Il segreto della presenza (con esercizi) @ libreria esoterica
Ott 16@19:00–21:00

 

Il segreto della presenza

(con esercizi)

 

16 ottobre 2019

Milano – Libreria Esoterica

h. 19:00 – 21.00

(ingresso 20,00€)

 

Se ci fosse un super potere in grado di farci cambiare e gestire  praticamente tutto ciò che ci interessa lo mettereste in atto? Intendo, vorreste usarlo nella vostra vita?

Ve lo chiedo perché questo potere esiste ed è alla portata di tutti.

Si chiama “la presenza”, meglio conosciuto anche come “il qui ed ora”. Care anime vi do una notizia, noi dormiamo la maggior parte del tempo, esistiamo in vite programmate, con ruoli ed etichette da difendere, senza accorgerci che questi bollini ce li ha assegnati qualcun altro… e non lo ha fatto per il nostro bene. Viviamo nei nostri pensieri manifestando prevedibili e continue reazioni a tutto ciò con cui abbiamo a che fare costruendo spesso futilità che difficilmente potranno darci un completo appagamento.

 

Nelle relazioni sentimentali:

ci identifichiamo in un ruolo sociale, rimanendo vittima dei nostri complessi, ora idealizzando, ora dissacrando l’oggetto del nostro amore, deleghiamo alla persona che abbiamo accanto la spinosa responsabilità di renderci felici, mentre nemmeno noi probabilmente siamo in grado di farlo. La maggior parte dei dissapori nascono da immaginarie sensazioni che esistono dentro le nostre paure, che poi danno vita a problemi reali. Non ci sappiamo emancipare e di conseguenza colpevolizziamo e feriamo, le persone che ci stanno accanto.

Al contrario l’esercizio di presenza è fondamentale per rimanere saldi nel nostro “io” istantaneo, dove non c’è spazio per timori e ansie, ma solo la profonda gioia di esistere, ricevendo il più delle volte amore senza chiederlo, se questo non dovesse avvenire non saremo mai sballottati da tormenti tipici di questo mondo, ma proseguiremo nel nostro cammino esistendo con gioia e consapevolezza.

Nelle questioni economiche

La paura e l’urgenza di voler ottenere tutto e subito, procura l’ovvio effetto di non farcelo realizzare. Abbiamo fatto numerose volte questa dolorosa esperienza, ma continuiamo a ripetere i nostri errori per effetto di quel torpore sonnolento che non ci fa reagire con consapevolezza. Se è vero che la comunicazione con il nostro mondo fenomenico avviene attraverso i sentimenti più profondi, quando siamo nel “qui ed ora”, manifesteremo la nostra vera natura, così che il mondo attorno a noi possa ricevere le informazioni per strutturarsi fedelmente a ciò che siamo. La nostra purezza interna attirerà circostanze altrettanto pure e utili. Con l’esercizio di presenza impariamo a vivere in uno stato di libertà in grado di migliorare la nostra vita giorno dopo giorno.

Nelle nostra salute

Eckart Tolle nel suo straordinario capolavoro “Il potere di adesso”, spiega che con la nostra presenza possiamo influenzare il nostro organismo rendendolo più forte, ma anche iniziare un processo di recupero nel caso ci fosse qualche malattia in corso. E’ noto che i nostri pensieri influenzano il nostro corpo fino al DNA, come dimostra l’epigenetica. Un pensiero presente, vigile e gioioso ci permette di rinvigorire i nostri apparati, godendo così della vita come la vogliamo. Spesso a deteriorare il nostro organismo sono i nostri pensieri e le nostre paure. Nell’istante presente non c’è nulla di tutto questo, la gioia e la freschezza doneranno un tono di vigore a chi pratica la presenza.

Per le dipendenze

abbiamo delle dipendenze perché non abbiamo niente di meglio. Qualsiasi sia l’oggetto della nostra assuefazione, ogni qual volta che ricorriamo al “soddisfacimento”, lo facciamo in uno stato di sonnolenza. Non ci siamo, apparentemente siamo noi che ingurgitiamo cibo o alcool senza controllo, in realtà ad ordinarcelo è la mente e tutto ciò che la muove. La nostra frenesia ci mette in uno stato di agitazione, impossibile da controllare. Con lo stato di presenza possiamo realizzare un centro nella nostra esistenza dove l’ego non si sente più minacciato, di conseguenza potremo sperimentare uno stato di libertà dove le compulsioni non potranno avere vita facile, in quanto finalmente saremo noi a controllare la “macchina”.

In pratica

La presenza è risolutiva in tutti gli aspetti della nostra vita. Personalmente, ho sempre cercato di praticare questo stato di attenzione, ma solo quando ho deciso di farla diventare una pratica costante nella mia vita, ho finalmente visto risultati meravigliosi e a tratti inspiegabili. La fortune sembra inseguirmi e non ci sono più quei piccoli dissapori a cui ormai ero abituato. Non vivo più la noia di cui spesso ero vittima, in quanto quando si è presenti a noi stessi, proviamo uno stato di costante pienezza. La mia forza sembra aumentare e le persone mi salutano con un sorriso, sarà per il fatto che quando una persona vive in uno stato d’attenzione, sotto sotto suscita ammirazione, come succede a chi vive nel mondo ma non fa parte del mondo?

In questo incontro praticheremo esercizi così da mettere in pratica la “presenza” nella nostra vita quotidiana.

 

Con la gioia di potervi incontrare

 

Luca Nali

Evento riservato ai soci

Associazione culturale anima eventi

 

Share
FacebookInstagramYouTube