La Menopausa

La menopausa un momento particolarmente delicato per le donne, durante il quale facilmente si sentono “finite”, da “buttare”, come delle pentole vecchie, specialmente nella nostra società che ti considera come essere produttivo solo dai 20 ai 40 anni, prima sei troppo giovane, poi sei troppo vecchio…Nelle culture antiche invece questo periodo era visto come il momento dell’età della Luna d’argento, quello della maturità, della saggezza, quando il sangue mestruale non veniva più disperso, ma trattenuto per il bene della donna, così come la sua conoscenza, bene prezioso per aiutare ed insegnare alle donne più giovani della comunità con la loro grande conoscenza. Questo è il messaggio che vogliamo trasferire ora durante il nostro cerchio, ogni momento di passaggio della vita ha la sua ricchezza e la sua unicità, anche in questo momento di cambiamento la donna può avere l’occasione di rafforzare il suo potere ritrovato per diventare libera, padrona del suo tempo, per realizzare ciò che non è riuscita a fare prima e per dedicarsi ai suoi sogni, nella realizzazione del suo nuovo progetto di vita, con rinnovata energia. Nel 2015 il 23% della popolazione occidentale è entrata in menopausa, per i media è diventata quasi una sorta di business, anche Gwyneth Paltrow, l’attrice nel suo blog Goop, ha inserito consigli e una miscela di blend naturali da prendere in questa fase della vita, rendendo la cosa molto “glam”… anche i giornali di moda sono ricchi di questi argomenti. Il punto non è quello di essere giovani esteriormente, ma di esserlo anche interiormente, di rinascere in ogni nuova esperienza e mantenere quella spontaneità e capacità di stupirsi nella vita che è l’ingrediente puro per rimanere giovani a vita!!In alcune culture, come quella giapponese antica, quella tibetana e anche nei maya dello yucatan, il termine menopausa non esiste, non si parla di questo concetto, molto caro agli occidentali, forse perchè grazie a un’alimentazione ricca di estrogeni alla base delle loro abitudini, le donne arrivavano a vivere questo momento in modo più naturale, senza grandi disagi. In ogni caso essendo noi occidentali è sempre meglio prepararsi a questo nuovo periodo di vita che ogni donna a un certo punto deve affrontare, in Naturopatia è fondamentale la prevenzione e ci si inizia a occupare della menopausa già dai 40 – 45 anni, quando si sta per entrare in pre-menopausa, momento che può durare poco ma anche 10 anni… ogni donna vive la sua singola e unica esperienza, infatti anche con i rimedi è difficile individuare un protocollo standard valido per tutte… ognuna ha bisogno di una consulenza fatta su misura per individuare un programma personale. I sintomi classici sono mestruazioni irregolari, vampate di calore, alterazione della qualità del sonno, affaticamento, palpitazioni cardiache, secchezza vaginale, disturbi dell’umore e aumento del peso corporeo, specie nella zona addominale, possono durare qualche mese o addirittura anni. Si entra ufficialmente in menopausa quando non compare più il ciclo mestruale da almeno 12 mesi (secondo alcuni medici 24 mesi…), in sostanza quando si esaurisce completamente il patrimonio follicolare della donna e non è più necessario che ci sia il sangue mestruale dovuto dalla caduta dell’endometrio nell’utero. Al di là della questione se introdurre o meno l’integrazione ormonale che anche secondo la ricerca ufficiale, si fa fatica a capire dove finisce la scienza e dove iniziano gli interessi delle case farmaceutiche, esistono comunque in natura molti rimedi efficaci che aiutano le donne a vivere con maggiore serenità e benessere questo periodo. A me piacciono molto i funghi medicinali, in particolare il Reishi e il Cordyceps sono indispensabili per la regolazione ormonale e la salute della zone pelvica per la pre e per la menopausa. Poi anche piante come l’Agnocasto, la Dioscorea, super efficace per le vampate, l’Angelica Sinensis, la Cimicifuga Racemosa… sono solo alcune che cito della fitoterapia classica, di utilizzo quotidiano in menopausa, senza dimenticare la Melissa per il sistema nervoso… Ci sono miscele di oli essenziali efficaci per le vampate come il Clary Calm della Doterra e anche in floriterapia il fiore australiano She Oak è il rimedio femminile per eccellenza, che riequilibra la secrezione ormonale e permette di affrontare più serenamente i vari disturbi cambiamenti tipici di questo momento di transizione. Per il nostro cerchio io introdurrò una miscela nuova, che non ho mai usato fino a questo momento: il Rimedio Floreo della Flos Animi, secondo me super indicato per sostenere la donna nelle fasi di cambiamento. E’ composta da 5 fiori italiani: Alloro che riequilibra il campo energetico e dona protezione, Mandorlo che aiuta a rafforzare la determinazione e a superare le prove senza temere il fallimento, Limone che permette di trovare la concentrazione per vivere nel presente, Rosmarino che permette di ritrovare la forza sia mentale che fisica e la vitalità e il Pioppo Nero che elimina l’agitazione, l’angoscia e le paure.  

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *