La Tarda Estate – cosa mangiare in autunno?

di Sonia Cabiaglia
In medicina cinese le stagioni sono cinque, come gli elementi della natura, quindi dopo l’estate non si entra in autunno ma nella Tarda Estate. Mi è sempre piaciuta come definizione, come se l’estate non andasse via veramente… In effetti è il termine più adatto per definire la stagione super variabile che è quella di questi giorni, quando un giorno fa caldo, un altro fa freddo, c’è vento, a volte pioggia e le temperatura vanno gradualmente ad abbassarsi.
In questa Tarda Estate sono proprio gli organi di Milza e Stomaco quelli che hanno bisogno di avere un lavoro di alleggerimento, Lo Stomaco è un considerato un viscere, come un sacchetto che si riempie e si svuota, metabolizzando i nutrienti, la Milza è il vero organo addetto alla trasformazione, alla digestione anche emozionale, non solo fisica e a un sacco di altre funzioni, come quello di contenere il Qi, l’energia e il Sangue nella loro sede. In realtà in medicina cinese Milza e Stomaco sono considerati come un unico organo e per questo motivo è necessario rendere più leggero il loro lavoro, quindi fondamentale è alleggerire – che non vuol dire mettersi a dieta e mangiare solo insalata.
Le due regole principali per scegliere i cibi in questo periodo sono: evitare cibi che portano “Umidità” e fare attenzione alla loro natura termica. Cosa vuol dire?
Cibi Umidi: sono latticini, yogurth, formaggi e farine raffinate – pasta, pane, prodotti da forno non integrali – dolciumi vari, con attenzione alla frutta, da preferire nella prima parte della giornata, è ricca di liquidi freddi più difficili da digerire.
In medicina cinese ha molto importanza la temperatura del cibo, oltre alla cottura che in questo periodo è meglio se al vapore, al forno, saltata in padella, ma in qualche modo un pochino riscaldata, è anche importante evitare il crudo in generale che ha una natura fredda.
Vanno molto bene le zuppe con le radici, con i frutti della terra che sono Yin, conservano il calore del sole, come anche le semplici carote, rape, zucca e tutti i legumi.
Perfetti i cereali con il chicco, farro, riso integrale, miglio, avena, amaranto… il cereale in generale deve essere masticato a lungo e ha il sapore dolce che nutre milza e stomaco.
Zuppe anche di pesce e alghe, verdure al forno, creme di piselli, risotto con le verdure possono essere i piatti più adatti.
La Tarda Estate entra dolcemente nell’Autunno vero e proprio caratterizzato dall’elemento Metallo, governato dal Polmone come organo e Grosso Intestino come viscere, Il polmone porta l’ossigeno nel corpo ci permette di respirare, ma anche di far circolare l’energia nel sangue e in tutto l’organismo, l’Intestino è addetto all’eliminazione delle scorie metaboliche. Il Polmone teme la secchezza e l’Umidità, motivo in più per alimentarsi come indicato sopra.
Mentre in Primavera l’energia è di espansione verso l’alto, in Autunno si va verso il basso, c’è una contrazione verso l’interno, è tutto Yin. E’ il momento migliore per fare il punto della situazione, per eliminare le cose che non ci piacciono, per abbandonare il superfluo, con anche un simbolico cambio di armadi alla Marie Kondo, ringraziando quello che non ci dona più gioia. A livello fisico potrebbe essere d’aiuto liberare l’intestino, proprio nel concetto di lasciare andare… una cura do fermenti, probiotici o depurativi intestinali, meglio se della tradizione ayurvedica come per esempio la Triphala sono super indicati.
A me comunque questa stagione piace un casino, sarà che coincide con il mio compleanno, quindi con il mio sole, negli anni ho imparato ad apprezzarne i colori delle foglie che cambiano sugli alberi, il lavoro a maglia, la luce che si inclina con le ombre lunghe, le passeggiate nei boschi, il profumo della terra umida… spero che anche voi riusciate a stare bene in questo periodo che fa parte come tutti gli altri del ciclo della natura.
info: soniacabiaglia@hotmail.com – instagram: cabiaglia – facebook: sonia cabiaglia naturopata – sito: www.manipurastudio.it

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *