Perchè organizzo i cerchi delle donne?

di Sonia Cabiaglia Naturopata
Stamattina mi sono svegliata con la voglia di soffermarmi su questa domanda a cui mi trovo a rispondere di frequente :-).
Creare l’occasione per fare in modo che un gruppo di donne si ritrovi in cerchio, è nata all’inizio come un’esigenza personale: lavorando quasi esclusivamente con un pubblico femminile (il 90% delle mie clienti sono donne) mi sono resa conto che molte di loro si sentono un pò perse, quasi disorientate, spesso sole e a volte con senso di sfiducia nei confronti delle altre donne, oltre che degli uomini, ognunacon il suo bagaglio di vita, con più o meno traumi e delusioni.
In effetti nella vita frenetica delle città e del mondo moderno, in cui ci si alza al mattino e si è già in ritardo… bisogna portare i figli a scuola o correre al lavoro… siamo tutte costantemente proiettate nel fare e distratte (per non dire lobotomizzate) dal guardare il cellulare, risulta così molto difficile trovare un momento in cui ci si ferma e si inizia semplicemente a “stare”, ad ascoltare se stesse… Per dirla secondo la medicina cinese, abbiamo tutte una vita molto yang mentre la natura del femminile è yin: che è l’andare dentro, sentire, creare, e anche donare e condividere…
Nei cerchi delle donne si genera proprio questa situazione magica per cui, il solo fatto di sedersi in cerchio con altre donne, molto spesso mai viste prima, dove tutte sono uguali e nessuna prevale sull’altra, ci riporta immediatamente alla nostra memoria matriarcale, al tempo (molto lontano) in erano le donne a gestire la vita dei villaggi e delle comunità.
E’ stato scoperto che nelle società matriarcali – si parla di 3000 anni fa – i figli venivano allevati dalla comunità delle donne, non c’era appartenenza alla “famiglia” e non era riconosciuta la paternità così come la vediamo ora, le figure vicino alle donne erano i fratelli con le quali erano cresciute, più che i mariti o i padri, e pensate che la discendenza matriarcale, era ancora una realtà, tra i gli indiani d’america cherokee ai tempi dell’immigrazione dall’europa, quindi intorno al 1500/1600.
Ritrovarsi ora nel 2019 in un cerchio delle donne, durante in una serata o in una giornata dedicata, ci riporta alla connessione con la terra, al contatto tra di noi come essere divini, la Donna è magica crea la vita, crea energia… Spesso l’intuito e la percezione del “femminile” viene sminuito e denigrato dalla società caratterizzata da un pensiero “maschile”, il cerchio serve a rafforzare questa qualità, a tenerla viva e a creare un’onda di protezione e di forza che genera sorellanza.
Nel cerchio ci si sente prima di tutto ascoltate, in qualche modo protette e sicuramente se ne esce rafforzate, con la rinnovata padronanza del proprio potere individuale, ci sente di nuovo libere e di solito ancora più belle, per quello che già siamo.
Gli incontri che organizzo sono gestiti da Gisela Perez Cabrera, di origine messicana, esperta in gruppi di donne e conoscitrice degli archetipi, psicologa e insegnante di yoga kundalini e da me che in qualità di naturopata, metto a disposizione le mie conoscenze sui rimedi specifici per il femminile, portando nozioni di medicina cinese e fiori di bach. Di solito iniziamo con lo yoga della luna, perchè il movimento permette di sciogliere le tensioni e preparare il nostro corpo a vibrare in un’altra frequenza, aiutate anche con dei mantra, poi inizia la condivisione in base all’argomento e nessuna esce senza la sua boccetta personalizzata con una miscela di fiori di bach per continuare il percorso.
Il cerchio è sempre un’esperienza unica, che ogni donna dovrebbe concedersi per ricconettersi con se stessa e ritrovare la  sua sicurezza e le sue radici, rigenerare la sua forza attraverso lo scambio con le altre.
Su questa onda, in estate, la prima settimana di luglio, in sicilia, organizziamo una vacanza al femminile che abbiamo definito alchemica, nel senso di trasformazione di noi stesse, mai nessuna torna a casa così come è arrivata. Il percorso della settimana è scandito, da cerchi di condivisione, yoga, corsi di automassaggio, meditazioni ai piedi del vulcano, canti in spiaggia al tramonto, bagni al mare e in piscina, sole, cibo sano e tanta libertà e divertimento. Abbiamo già fatto la stessa esperienza la scorsa estate in grecia ed è stato un vero successo, questa volta saremo ospiti di una dimora storica siciliana vicino a Taormina, chiunque voglia informazioni può cliccare questo link: http://www.manipurastudio.it/evento/vacanza-alchemica-al-femminile-sicilia-2-7-luglio-2019/?instance_id=217

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *